domenica 9 novembre 2014

A Napoli contro il blocco dei pagamenti degli ammortizzatori in deroga


Appuntamento ore 10,00 di Martedì 11 Novemre sotto la Prefettura di Napoli



Stato di massima mobilitazione per la Ugl Caserta che si prepara a partecipare alla manifestazione unitaria di Martedì 11 Novembre a Napoli. Iscritti e dirigenti del sindacato guidato da Paolo Capone si ritroveranno sin dalle prime luci dell'alba nel capoluogo campano per dire no al taglio degli ammortizzatori sociali previsto dal Governo Renzi nel ddl di stabilità. "La nostra" ha spiegato il Segretario Provinciale Sergio D'Angelo "è una provincia nella quale la crisi economica ha impattato su una già critica situazione socio economica e dove tante famiglie sopravvivono solo grazie agli ammortizzatori sociali, ridurli o cancellarli ci indurrebbe al tracollo". In prima linea al fianco del segretario D'Angelo gli alimentaristi del segretario regionale Ferdinando Palumbo, i metalmeccanici capeggiati da Ciro Tarotto e le altre categorie produttive della provincia. "E' il tempo di una seria politica industriale che attragga gli investimenti con politiche mirate" ha spiegato Palumbo "nell'immediato è necessario che vengano messe in sicurezza le tante famiglie in difficoltà, Renzi è avvisato".

mercoledì 29 ottobre 2014

Con il vescovo Nogaro in prefettura

rischio di sospensione al 04 Novembre i Servizi di Assistenza Domiciliare Anziani e Disabili dell'Ambito C1.
Lo comunica la Ugl Caserta, poichè "con 18/20 mensilità arretrate e dopo 2 mesi dalla Proclamazione dello Stato di Agitazione,  gli Operatori ancora non hanno avuto l'incontro richiesto con il Sindaco di Caserta, Comune capofila dell'Ambito - spiega Alessandra  Cirelli della UGL  Caserta -  Solo l'intervento del Sindaco di Casagiove e della Cooperativa Demetra hanno  permesso finora la ripresa dei Servizi,  ma in assenza di un  Piano di Rientro dei debitia partire dal 04 Novembre inizierà lo sciopero ad oltranza. Non possiamo accettare che la dignità dei lavoratori sia calpestata così !"

Oggi una delegazione della Ugl si è  recata per la seconda volta dal Prefetto, affinchè intervenga  a tutela della salute e dell'ordine pubblico, e convochi il Comune di Caserta presso i propri uffici, come  avvenne due anni fa grazie all' intervento del Presidente Napolitano.  Ed a difesa dei lavoratori e dei pazienti ad aprire le porte della Prefettura ai Fantasmini questa volta è stato il Vescovo Emerito Nogaro, sempre attento alle problematiche del sociale, che non ha esitato a scendere in campo , sconceratato per quanto sta accadendo e per il silenzio che rischia  di seppellire i diritti dei più deboli. La delegazione così composta  è stata ricevuta personalmente dal Prefetto di Caserta, che ha preso a cuore la situazione garantendo un tempestivo intervento.

Ma ancora  un altro allarme lancia la Ugl, preoccupata per il futuro di tutti i Servizi Socio -Sanitari e Socio-Assistenziali dell'Ambito: "Entro il 10 Novembre va presentato il Piano di Zona 2014, ossia la programmazione dei Servizi dell'Ambito che permette di accedere ai Fondi Nazionali e Regionali. -spiega Sergio D'Angelo Segretario Generale Ugl Caserta - Ad oggi l'Ambito di Caserta è l'unico che non ha ancora provveduto a convocare le parti sociali per effettuare la necessaria concertazione, e questo mette in serio rischio il prosieguo di tutti i Servizi ed il pagamento degli stipendi della corrente annualità. 
Sarebbe una vera follia in un momento storico come quello che stiamo vivendo, ed in un territorio già martoriato da mille problemi, non attivarsi in tempo e perdere così  i finanziamenti, poichè a farne le spese sarebbero ancora una volta i cittadini più deboli. Invitiamo pertanto le Istituzioni - conclude il  sindacalista - alla doverosa responsabilità, affinché si ponga presto rimedio ai vecchi errori e non li si replichi per il futuro".

mercoledì 15 ottobre 2014

Governance Territoriale, se ne parla a Caserta.


GOVERNACE TERRITORIALE


Domani giovedì 16 Ottobre si terrà presso la Reggia di Caserta  un CONVEGNO  sui fenomeni discriminatori in ambito occupazionale.
Il convegno organizzato in ambito territoriale grazie all'interessamento della Consigliera di parità della provincia di Caserta Francesca Sapone, in collaborazione con tutte le OO.SS..  Presente per la UGL di Caserta il Vice Segretario Angelica Pizzuti, l'assise vedrà la partecipazione del Ministro Affari Regionale e Autonomie Locali Maria Carmela Lanzetta. 
Tra i relatori il Segretario Confederale della UGL  Ornella Petillo.
Siete tutti invitati a partecipare e a dare massima diffusione all'evento.


mercoledì 1 ottobre 2014


Il Sindacato della UGL SCUOLA, sempre sensibile ai temi della legalità, della dignità del lavoro e della tutela della salute dei lavoratori, solidarizza con i dipendenti della FONDAZIONE VILLAGGIO DEI RAGAZZI “DON SALVATORE D’ANGELO DI MADDALONI (CE) per il periodo delicato che stanno attraversando. Da circa quattro mesi senza retribuzione ma pur sempre a lavoro e con la consueta dedizione e con la speranza che al più presto si ripristini la regolarità delle retribuzioni.  
I lavoratori sono vittime partecipi del delicato momento che l’Ente sta attraversando.
Speriamo, afferma Lello Nuzzo RSA UGL, che avvenimenti significativi possano finalmente riportare un clima di serenità a tutti quei dipendenti che ogni giorno con passione, dedizione e professionalità si calano nella realtà educativa della struttura.

Il nostro lavoro, il nostro impegno sindacale si rivolge non solo agli aspetti contrattuali e ai diritti dei lavoratori ma anche alla sopravvivenza nel contesto socio economico.  Lotteremo perché ad ogni lavoratore non venga mai calpestata la sua risorsa più grande: LA DIGNITA’.

martedì 2 settembre 2014



  LAVORO: PETILLO (UGL), MILLE ASILI IN MILLE GIORNI E' SLOGAN 'ACCHIAPPA-CONSENSI' =

      Roma, 2 set. (Adnkronos) - ''L'approccio ai servizi di sostegno
alle famiglie non può essere inserito nel pacchetto scuola in un
capitolo generico, solo per assolvere a uno slogan
'acchiappa-consensi'. Le formule magiche, si sa, non sono
sostenibili'''. Lo dichiara il segretario confederale dell'Ugl,
Ornella Petillo, commentando l'annuncio del presidente del Consiglio,
Matteo Renzi, della creazione di ''mille asili in mille giorni''.

      ''I servizi per la prima infanzia -afferma Petillo- devono
essere implementati sul territorio attraverso un'analisi approfondita
di competenze e opportunità, con la ripresa di un modello di
concertazione che parta 'dal basso', tenendo conto delle esigenze di
ogni specifica realtà''.

      ''Per realizzare quest'obiettivo e agire capillarmente e con
efficacia - prosegue la sindacalista - il governo Renzi avrebbe dovuto
attribuire deleghe ministeriali specifiche sulla famiglia e sulle
politiche di genere. L'assenza di un interlocutore di riferimento su
questi temi crea confusione e un'inopportuna commistione tra le
politiche per la scuola e quelle sui servizi per l'infanzia a supporto
delle famiglie, e delle donne e degli uomini che lavorano''.

lunedì 11 agosto 2014


Gli uffici della UGL di Caserta
Via Vivaldi 51
rimarrano chiusi dal giorno 11/08
al giorno 29/08/2014.

Eventuali comunicazioni potranno essere inviate ai seguenti indirizzi mail:

martedì 8 luglio 2014

Licenziamento discriminatorio per la Cirelli



La Giustizia trionfa

A circa un anno e mezzo dai due licenziamenti inflitti alla Dirigente Provinciale della UGL Sanità privata Alessandra Cirelli da parte Centro Cinzia Santulli di Aversa , in tribunale emerge la verità.

Di fatti, a seguito di serrati confronti, il giudice reintegra la Cirelli sul posto di lavoro, definendo i licenziamenti illegittimi e discriminatori.

Gioia è stata espressa dal Segretario Generale della UGL di Caserta Sergio D'Angelo che così ha commentato:
" E' inconcepibile che nel 2014 i lavoratori debbano subire vessazione ed angherie da parte dei datori di lavoro e che  per la seconda volta è servita la giustizia a ristabilire legalità in un ambiente di lavoro. 
I complimenti oltre alla Dirigente Sindacale per la tenacia ed il coraggio vanno al legale della UGL di Caserta Oriana Pisanti per aver brillantemente condotto la vertenza"

sabato 19 aprile 2014

martedì 11 febbraio 2014

In collaborazione con il Coordinamento Donne della UGL di Caserta


“Immaginate un miliardo di donne che raccontano le proprie storie, che ballano, parlano ad alta voce…
Fino a quando le donne non saranno libere dalla vergogna, dal senso di colpa, dal dolore, dall’umiliazione e dalla rabbia, un miliardo di persone continuerà a sollevarsi per ottenere GIUSTIZIA"  Eve Ensler

Il 14 febbraio 2013 un miliardo di persone hanno danzato e si sono sollevate in 207 paesi per porre fine alla violenza su donne e bambine
Il 14 febbraio 2014 ore 18.00
Libera una storia nuova. Svegliati Balla Partecipa!
per chiedere GIUSTIZIA
Chiediamo GIUSTIZIA perché qualunque donna, bambina o adolescente abbia il diritto di vivere al riparo dalla violenza e dall’abuso. GIUSTIZIA per le donne maltrattate e uccise.
GIUSTIZIA per quelle che iniziano ora il loro percorso fuori dal silenzio.

                                     UGL CASERTA COORDINAMENTO DONNE


Promuovi l’adesione a OBR nella tua scuola, nel tuo luogo di lavoro, nella tua palestra perché tutti siano consapevoli che la violenza sulle donne NON è una questione privata.
Puoi partecipare anche postando la tua foto con il cartello “LA GIUSTIZIA PER ME è…”  
sulla pagina facebook https://www.facebook.com/obritalia
Maggiori informazioni e l’elenco completo degli eventi in Italia sono disponibili sul sito  obritalia.livejournal.com
    L’evento è in collaborazione con   


CASERTA -  
Coordinamento Donne           



"Un miliardo di donne violate è una atrocità,
            un miliardo di persone che ballano è una rivoluzione"
                                                                                Eve Ensler                                       

sabato 8 febbraio 2014

Coop. Il farro - dopo 26 mesi ancora agitazione



 ​Al Sig. Prefetto di Caserta
                                                     Dr.ssa Carmela Pagano

                                                     Ai Sig. Sindaci dei Comuni di
                                                                                 CASERTA
  CASAGIOVE 
   CASTEL MORRONE
   SAN NICOLA LA STRADA

                                 All’ Assessore Politiche Sociali                                      
                                Dott. Vincenzo Ferrara
                               Al  Coordinatore Ambito C1
                               Dott. Giuseppe Gambardell
                              Alla Coop. Soc. “Il Faro”
                            Legale rappr.te p.t.

Alla Commissione di garanzia dell’attuazione della legge sullo sciopero nei servizi pubblici essenziali                                                                                            

AGLI ORGANI DI STAMPA

Oggetto: Stato di Agitazione degli Operatori della Coop. Sociale Il Faro : Preavvisodi sospensione delle attività Centro Polifunzionale Disabili (San Nicola La Strada)
      
Ill.me SS.VV.,
gli Operatori della  CooperativSociale Il Faro ”, che gestisce  il Centro Sociale Polifunzionale per Disabili di S. Nicola La Strada (Ce) per conto dell' Ambito  C1 (ex C7 - Comune di Caserta), come previsto dai Piani di Zona 2010/2011/2012/2013/2014 in attuazione della Legge 
328/00sono già  in   Stato di Agitazione Permanente da oltre 26 mesi per la mancata erogazione  
delle retribuzioni relative alle suddette annualità.
 a  fronte del perdurare di tale insolvenzasi preannuncia, in assenza di riscontri concreti ed immediati,  la imminente  sospensione dell’ attività  del Centro Polifunzionale Disabili,  finora garantita solo grazie al senso di responsabilità ed alla incredibile dedizionedimostratdagli Operatori, ma divenuta  ormai evidentemente insostenibile.
La scrivente O.S. denuncia in merito una gestione totalmente irresponsabile dell’Ambito, dove all’incertezza sulla reale destinazione delle tranche regionali provenienti dal  Fondo Nazionale politiche Sociali (FNPS)si aggiunge una inadempienza gravissima  dei Sindaci di alcuni Comuni (Caserta e San Nicola La Strada) che   DA ANNI NON VERSANO LE QUOTE  a  lorocarico, (con debiti verso l’Ambito ad oggper un totale di oltre 3 milioni di €), nonché  una  paleseed altrettanto ostinata discriminazione  in atto verso questo servizio, unico operante nell’Ambito  C1 giunto a ben 18 mensilità arretrate.
Si invitano pertanto le SS.VV.   in indirizzo a voler organizzare , ad horasun incontro con
il Coordinamento Istituzionale dell’Ambito C1,  finalizzato a sbloccare e normalizzare la 
corresponsione delle spettanze correnti ed arretratee scongiurare così la inevitabile sospensione di Servizi socio-sanitari di pubblica utilità, ed i conseguenti gravi problemi di ordine pubblico nonché di igiene e sanità.
Distinti saluti 

IL SEGRETARIO GENERALE                        IL RESPONSABILE PROVINCIALE
  UGL – UTL CASERTA   UGL SANITA’ PRIVATA
     -  Sergio D’Angelo -                        -  Alessandra Cirelli -