martedì 1 ottobre 2013


GIORNATA DI ORGOGLIO NAZIONALE

La Segreteria Confederale e I'Esecutivo Federale dell'UGL hanno unanimemente deliberato che nella giornata di sabato 5 ottobre prossimo vengano organizzati presidi dell'UGL davanti a tutte le Prefetture d'ltalia per sensibilizzare i Parlamentari sullo stato drammatico del nostro Paese e sulle reali condizioni di vita dei cittadini italiani, invitandoli a partecipare ad essi e a confrontarsi con noi.
Tale iniziativa tende a trovare le risposte più ampie e più condivise a un declino istituzionale e politico senzaprecedenti, il cui perdurare, soprattutto in una situazione di grave crisi economica, ma anche morale, si tradurrebbe in un danno irriversibile per il nostro già martoriato Paese.
Ciò di cui necessita assolutamente l'Italia è di avere un governo forte, serio e duraturo che si occupi delle emer genze, quali la legge di stabilità e una seria politica economica orientata a produrre le attività industiiali strategiche contro evidenti tentativi messi in atto da altri paesi di impossessarsi delle nostre eccellenze produttive, approfittando di un periodo di debolezza e di perenne conflittualità interna. Da questo punto di vista è urgente trovare degli interlocutori nel governo con i quali risolvere i gravi problemi esistenti in aziende come Telecom, Alitalia Finmeccanica.

Secondo I'UGL occorre subito, senza alcun distinguo di provenienza politica, un governo
forte e compatto capace di fare l'indispensabile e di occuparsi dei lavoratori pubblici e privati, pensionati, disoccupati, esodati, famiglie e imprese. Andare oggi a nuove elezioni' in una condizione di forte conflittualità, aggraverebbe la già tanto difficile condizione in cui versiamo e presterebbe ancor piu il fianco ai tanti appetiti internazionali che si stanno riversando sull'Italia. Non sono in gioco gli interessi dei partiti, è in gioco I'interesse supremo del Paese. 

La UGL di Caserta ti aspetta sabato mattina, 5 0ttobre dalla 9.00 alle ore 13.00 per ascoltare il tuo parere in merito.



Nessun commento: