giovedì 26 dicembre 2013

Buon Natale 2013 dalla Unione Territoriale della UGL di CASERTA

giovedì 19 dicembre 2013

Reggia di Caserta chiusa per 2 ore. La Ugl non vuole le aperture alle vigilie di Natale e Capodanno

Reggia di Caserta chiusa per 2 ore. La Ugl non vuole le aperture alle vigilie di Natale e Capodanno senza un progetto locale a tutela dei lavoratori. 

Immagine Reggia di Caserta chiusa per 2 ore. La Ugl non vuole le aperture alle vigilie di Natale e Capodanno



 E' rimasta chiusa al pubblico alle 8.30 alle 10.30 la Reggia di Caserta per l'assemblea sindacale indetta dall'Ugl Intesa cui hanno preso il segretario generale Francesco Prudenzano, il coordinatore nazionale Beni Culturali dell'Ugl Renato Petra e oltre 50 dipendenti della Sovrintendenza dei Beni Culturali di Caserta e Benevento che ha sede nel Monumento Vanvitelliano. Si e' discusso della decisione della sovrintendente Raffaella David di tenere aperto il Palazzo Reale nei giorni del 24 e del 31 dicembre, che cadono quest'anno di martedi', giorno di chiusura della Reggia. "Non diciamo no alla scelta - spiega Prudenzano - ma contestiamo il modo in cui la decisione e' stata presa, senza alcun dialogo preventivo, come e' consuetudine per la David, che non ha praticamente rapporti con i dipendenti e non tiene in alcun conto le loro richieste. Tali modalita' di gestione fanno male alla Reggia". I lavoratori vorrebbero concordare i turni e un'eventuale retribuzione aggiuntiva accedendo a fondi per progetti nazionali. Tra i problemi sollevati anche quello dei riscaldamenti che mancano in molti locali della sovrintendenza, come nella sala Giunone in cui si e' tenuta l'assemblea, o dei servizi igienici sia per i dipendenti che per i turisti che, dice il coordinatore Ugl Renato Petra, "sono di livello scadente", o dei tornelli, "per i quali - continua Petra - sono stati spesi 150mila euro ma che spesso non funzionano. La David non ci dica che i soldi per la manutenzione mancano". Per il segretario generale Prudenzano "e' necessario subito aprire un dialogo tra la David e i lavoratori". Il segretario casertano dell'Ugl Sergio D'Angelo pone invece l'accento sul mancato avvio dei lavori di restauro delle facciate transennate dal settembre 2012. "Abbiamo inviato numerose lettere al direttore generale dei Beni Culturali della Campania Gregorio Angelini, competente ad indire i bandi di gara per i lavori, ma non ci risponde. Eppure il Mibac ha detto che i soldi c'erano".
In merito alle aperture straordinariedel 24 e 31 ricadenti nei giorni di chiusura del monumento, ha continuato Sergio D'Angelo,è necessario finalizzare le risorse necessarie a garantire i lavoratori destinati ai turni,
L'ultima battuta e' sul corno rosso, ancora oggi davanti alla Reggia, ma che presto sara' spostato nella vicina Piazza Cattaneo. "L'ho visto dal mio albergo, e' esteticamente brutto" ha sentenziato Prudenzano. 

mercoledì 6 novembre 2013


Crisi, Ugl: Conferenza Programmatica Nazionale “La crescita felice. Idee e proposte”

Dal 7 al 9 novembre a Roma – Auditorium Antonianum, viale Manzoni 1

mercoledì 23 ottobre 2013

giovedì 17 ottobre 2013

CONCLUSA POSITIVAMENTE LA VERTENZA INPS 


Scongiurati i tagli per il 2013

 Giornata di presidio del sindacato al MEF 
Sin dalle prime ore della mattinata, i Sindacati  hanno manifestato unitamente presidiando il Ministero dell'Economia e Finanza a Roma, mentre in tutte le Sedi d'Italia si effettuavano svariate forme di protesta.
Per l'intera mattinata nessuno spiraglio lasciava intrvedere un esito positivo, con un Ministero che nemmeno pensava di ricevere le maestranze.
Solo la tenacia e la derminazione dei dipendenti presenti ha fatto si che verso le 14,00  i Sindacati venissero ricevuti.
Della delegazione anche il Segretario della UGL di Caserta, Sergio D'Angelo. 
Le notizie ricevute, confermate nei prossimi giorni da una nota del Ministero, sono state confortanti.
Difatti la Ragioneria Generale dello Stato, valutati positivamente gli sforzi fatti dall'INPS, che nel corso dell'anno ha incorporando, a costo zero, altri Enti  mantenendo invariati i servizi sia come quantità che qualità, ha ritenuto di accettare la seconda variazione di bilancio presentata dai vertici dell'Istituto.
Ciò consentirà ai lavaoratori di non perdere, per il 2013, la parte di salario accessorio che carattaerizza la retribuzione dei dipendenti INPS ed ex INPDAP.
Invariate invece le cifre relative ai tagli previsti per il 2014 dalla Legge di stabilità.
Esito positivo, quindi, che non consente però di abbassare la guardia e che impegna i Sindacati ad attivarsi da subito per cominciare a parlare del 2014.


www.uglcaserta.eu

lunedì 7 ottobre 2013

Trasporto in provincia di Caserta







Trasporti in provincia di Caserta
Lattera alle istituzioni



         Al Presidente della Giunta
                                                                      Regionale della Campania
                                                                      On. Stefano Caldoro
                                                                      All’Assessore Reg.le Trasporti
                                                                      Ing. Sergio Vetrella
                                                                      Al Coordinatore A.G.C. Trasporti
                                                                      Regione Campania
                                                                      Avv. Gaetano Botta
                                                                      Al sig. Prefetto di Caserta
                                                                      Dr. Ezio Monaco
                                                                      Al sig. Prefetto di Napoli
                                                                      Dr. Giuseppe Musolino 
                                                                      Al Presidente Provincia di Caserta
                                                                      On. Dr. Domenico Zinzi
                                                                      Al Sindaco di Caserta
                                                                      Egr. dr. Pio Del Gaudio 
                                                                      Ai sigg. Direttori Organi di Stampa
                                                                      e TV 
                                                                      LORO SEDI       


Le recenti vicende occorse alla ditta CLP spa succeduta  all’ACMS, azienda spa a capitale pubblico fallita lo scorso anno, meritano di essere seguite con la massima attenzione da tutti i Soggetti istituzionali deputati dalle vigenti leggi alla cura della mobilità dei cittadini.
         La procedura iniziata dalla Regione Campania, tendente alla sostituzione della Società CLP spa con altro Soggetto Vettore avente tutti i requisiti previsti dalla vigente legislazione di Settore, stante l’informativa antimafia del Prefetto di Napoli a carico della Società, pone seri interrogativi sulla reale capacità degli Enti locali titolari della Contrattazione di Servizio, di scelta dei Vettori in grado di garantire il pubblico servizio di trasporto.
         Nel clima di totale incertezza è necessario, qualora venga decisa dalla Regione Campania e dagli Enti committenti, l’assegnazione delle autolinee ex ACMS ad altra Società che dovrà essere inequivocabilmente a capitale pubblico, di garantire il diritto alla mobilità dei centinaia di migliaia di cittadini della provincia di Caserta nonché i livelli occupazionali di un organico ex ACMS già super decimato da anni di tagli ai finanziamenti, di pensionamenti e di messa in mobilità di personale.
         Nel quadro delle decisioni strategiche che la Regione Campania dovrà adottare per il comparto dei Trasporti, si rende necessario il coinvolgimento di tutti gli Attori istituzionali compresi Provincia di Caserta e Comune capoluogo al fine di dare una risposta definitiva alla domanda di trasporto che, nell’attuale congiuntura economica, proviene da sempre maggiori componenti della popolazione casertana.
         Questa O.S. da sempre in prima fila per il rispetto dell’etica nei servizi pubblici e della tutela dei cittadini e dei lavoratori, sollecita pertanto la Regione Campania e gli Enti locali competenti nonché i sigg. Prefetti di Napoli e di Caserta, ad adottare decisioni chiare, immediate e definitive sul destino del Trasporto pubblico in provincia di Caserta e di mettere la parola “fine” ad un incubo che dura ormai da oltre un decennio.
         Distinti saluti.

domenica 6 ottobre 2013

 GIORNATA DI ORGOGLIO NAZIONALE 
CASERTA - PIAZZA DELLA PREFETTURA

 La mobilitazione voluta fortemente dalla Confederazione UGL per OCCUPAZIONE, IVA, IMU, CIG, ESODATI, ALIATALIA, TELECOM, FINMECCANICA, PUBBLICO IMPIEGO e PENSIONATI, si è tenuta come in tutte le piazze d'Italia, anche a Caserta, nel piazzale antistante il Palazzo di Governo. 
Al gazebo della UGL, dalle 9 alle 14.00 nonostante la pioggia incessante tantissimi cittadini si sono avvicinati per mostrare il loro disappunto e per lanciare un grido di sofferenza per tutte le problematiche che attanagliano "Terra di Lavoro" e non solo.
Particolare disappunto è stato espresso per le ormai note vicende, che hanno trasformato Terra di Lavoro in Terra dei Fuochi.
 Durante la manifestazione tantissimi hanno voluto lasciare una foto con un cartello, in segno di solidarietà e vicinanza per tutte le vittime del disastro ecologico. 

martedì 1 ottobre 2013


GIORNATA DI ORGOGLIO NAZIONALE

La Segreteria Confederale e I'Esecutivo Federale dell'UGL hanno unanimemente deliberato che nella giornata di sabato 5 ottobre prossimo vengano organizzati presidi dell'UGL davanti a tutte le Prefetture d'ltalia per sensibilizzare i Parlamentari sullo stato drammatico del nostro Paese e sulle reali condizioni di vita dei cittadini italiani, invitandoli a partecipare ad essi e a confrontarsi con noi.
Tale iniziativa tende a trovare le risposte più ampie e più condivise a un declino istituzionale e politico senzaprecedenti, il cui perdurare, soprattutto in una situazione di grave crisi economica, ma anche morale, si tradurrebbe in un danno irriversibile per il nostro già martoriato Paese.
Ciò di cui necessita assolutamente l'Italia è di avere un governo forte, serio e duraturo che si occupi delle emer genze, quali la legge di stabilità e una seria politica economica orientata a produrre le attività industiiali strategiche contro evidenti tentativi messi in atto da altri paesi di impossessarsi delle nostre eccellenze produttive, approfittando di un periodo di debolezza e di perenne conflittualità interna. Da questo punto di vista è urgente trovare degli interlocutori nel governo con i quali risolvere i gravi problemi esistenti in aziende come Telecom, Alitalia Finmeccanica.

Secondo I'UGL occorre subito, senza alcun distinguo di provenienza politica, un governo
forte e compatto capace di fare l'indispensabile e di occuparsi dei lavoratori pubblici e privati, pensionati, disoccupati, esodati, famiglie e imprese. Andare oggi a nuove elezioni' in una condizione di forte conflittualità, aggraverebbe la già tanto difficile condizione in cui versiamo e presterebbe ancor piu il fianco ai tanti appetiti internazionali che si stanno riversando sull'Italia. Non sono in gioco gli interessi dei partiti, è in gioco I'interesse supremo del Paese. 

La UGL di Caserta ti aspetta sabato mattina, 5 0ttobre dalla 9.00 alle ore 13.00 per ascoltare il tuo parere in merito.



mercoledì 25 settembre 2013

La UGL rivolge l'ultimo saluto al Vescovo di Caserta


APPRENDO CON PROFONDO E SINCERO DOLORE DELLA SCOMPARSA DEL NOSTRO VESCOVO PIETRO FARINA, CHE CI HA PRECEDUTO NEL VIAGGIO VERSO LA CASA DEL PADRE. 

CI MANCHERA' MOLTO LA SUA GUIDA ILLUMINATA ED IL SUO GRANDE SPIRITO DI SERVIZIO.

A NOME MIO PERSONALE E DEGLI ISCRITTI DELLA UGL DI CASERTA, ESPRIMO A LEI ED AI FAMILIARI TUTTI I SENSI DELLA PIU' VIVA SOLIDARIETA' E LE PIU' SENTITE CONDOGLIANZE.
SERGIO D'ANGELO






martedì 24 settembre 2013


"Tutti uguali nelle scuole". Apre lo sportello della Ugl contro le intolleranze 

E’ attivo presso la segreteria provinciale della Ugl Caserta lo sportello ”Tutti uguali nelle scuole” che si prefigge, attraverso le segnalazioni di insegnanti, genitori ed addetti ai lavori, di monitorare eventuali casi di intolleranza che dovessero presentarsi nel territorio provinciale. 
“I casi di intolleranza degli ultimi tempi, ampiamente documentati dalle cronache giornalistiche ci hanno indotto ad attenzionare problematiche che credevamo definitivamente debellate” ha spiegato il Segretario Sergio D’Angelo. “Ci batteremo affinché nessun cittadino, soprattutto se disabile o minorenne, venga discriminato nelle scuole, luoghi storicamente simbolo d'integrazione. Sappiamo che alle volte oltre alla discriminazione, questi fenomeni vengono accompagnati dalla omertosa viltà di chi li mette in atto e dalla vergogna delle famiglie discriminate. Ci batteremo “ha concluso il sindacalista” in nome delle nuove generazioni, affinché col tempo vengano definitivamente archiviate intolleranze di ogni genere”.

martedì 17 settembre 2013


Tribunale Napoli Nord.
La Ugl: “Polemiche sono disputa tra tifoserie”

“L’inaugurazione degli uffici giudiziari ad Aversa ha dato vita ad un’inqualificabile disputa tra opposte tifoserie interessate alla sola dislocazione geografica di uomini e mezzi”. E’ quanto ha dichiarato questa mattina il Segretario Provinciale della Ugl Caserta Sergio D’Angelo commentando le polemiche che hanno fatto seguito alla apertura del Tribunale di Napoli Nord.
Con i suoi 80 magistrati e circa 140 amministrativi la struttura ospitata nel Castello Aragonese e voluta dall'ex ministro della Giustizia Paola Severino diventerà a pieno regime il quinto ufficio giudiziario dello stivale ed avrà giurisdizione nell’agro aversano, nel giuglianese, e nei comuni “caldissimi” di San Cipriano, Casal di Principe e Casapesenna.
“L’imperativo” ha continuato il sindacalista “è quello di evitare le prescrizioni. La Ugl è interessata a che cittadini ed addetti ai lavori possano trovare sollievo; ma senza efficacia ed operatività immediata, ai tanti procedimenti che attendono una conclusione, potrebbero aggiungersene di nuovi. Ad ogni modo raccolgo un segnale positivo, poiché nello stesso momento in cui vengono soppressi numerosi tribunali minori in ogni angolo della penisola, si accendono i riflettori in una zona ad alta densità criminale”. 


giovedì 12 settembre 2013

FISIO-DAY : CONFERENZA STAMPA E PETIZIONE DELLA UGL PER L’EMERGENZA SALUTE MENTALE A CASERTA




FISIO-DAY : CONFERENZA STAMPA E PETIZIONE DELLA UGL    PER L’EMERGENZA SALUTE MENTALE  A  CASERTA


Dalla storia di Marco Cavallo, simbolo della lotta  intrapresa da  Basaglia  e la sua equipe nel 1972 per  liberare  i malati di mente da una psichiatria antiquata… alla chiusura del Manicomio di Aversa nel 1998,
  dall’ apertura della S.I.R “Melampo”(Struttura Intermedia Residenziale) …. alla sfida di fare un salto di qualità, attraverso un cammino di  crescita, confronto e condivisione continua,
  dall’Audit Civico di  Cittadinanza Attiva …..alla situazione dell’OPG di Aversa,
  dalla  normativa sanitaria ….. al confronto dei costi fra ospedalizzazione e riabilitazione……. al Bando di Gara della Asl Caserta  del 02 Luglio u.s,  che spazza via tutto il loro lavoro …….
gli Operatori della Cooperativa  Sociale l’Aquilone  oggi hanno aperto  virtualmente le porte dello “spazio intermedio” che gestiscono da 15 anni, condividendone  metodi, sforzi, valori, dolori, e ….numeri : ben 103 dimissioni in 15 anni, con un notevole abbattimento della spesa sanitaria ed una comprovata  appropriatezza delle cure!

            « Servizi socio-assitenziali, servizi socio-sanitari, Riabilitazione, Diagnostica e Specialistica, Case di Cura, Salute Mentale: Welfare e Sanità sono oramai solo un parlare di numeri e  bilanci,  motivazioni ragionieristiche ed assurdi  ostacoli burocratici,  mentre bisogni dei pazienti, qualità dei servizi e rispetto del lavoro passano in secondo piano  - incalza Alessandra Cirelli della Ugl Sanità Caserta –  Ma davvero si ritiene che convenga questo genere di risparmio, o piuttosto  il taglio di spesa che non produce salute determina un falso risparmio, quando non cela anche un illecito arricchimento o non risponde a logiche colluse di spartizione della torta!?! »

            Lanciata  per l’occasione una petizione contro il taglio  dei posti letto e  per il mantenimento della equipe riabilitativa, che è la vera forza della Sir  di Caserta, nonché per   esportare  il modello riabilitativo “Melampo”,   in sostituzione di quello meramente assistenzialistico, anche alle altre SIR della Provincia.

« Prevenzione, Riabilitazione, Reinserimento sociale e lavorativo:  noi riteniamo che queste spese  costituiscano  il vero risparmio, poiché permettono di evitare cronicizzazione e disagio sociale. Non vi è  offerta economicamente più vantaggiosa, non vi è  sanità auspicabile se non quella che crea salute, lavoro e dignita.  – spiega il Segretario della Ugl Caserta Sergio D’Angelo
-  Nei prossimi giorni  porteremo il caso  Je so pazzo  in                 V Commissione Sanità,  affinchè  grazie alla battaglia di questi coraggiosi Operatori  possa migliorare la realtà della Salute Mentale nella nostra Provincia.  

Prosegue dunque  lo Stato di Agitazione degli Operatori della Coop. Sociale l’Aquilone , ed ai giornalisti che hanno disertato la Conferenza Stampa  i lavoratori  annunciano, con amarezza e determinazione: “il vostro silenzio sarà la nostra forza!”